Birra artigianale in Portogallo: bere a Lisbona ed in Algarve

Il Portogallo non è un buon posto per bere birra nel vecchio continente: non ha la storia dell’Inghilterra o del Belgio nè la spinta innovativa della Danimarca o della Scandinavia. E anche quei pochi articoli che si trovano in rete dicono che la situazione è quella. Eppoi in Portogallo si beve del buon vino, dei buonissimi porto e l’immancabile ginja alla ciliegia: lo sanno tutti.
Quello che non sanno tutti è che questo non è del tutto vero: la situazione che ho trovato nell’estate 2017 durante le mie vacanze a Lisbona e nell’Algarve mi hanno lasciato piacevolmente sorpreso.
Dove bere a Lisbona
La capitale del Portogallo è una città da 500.000 abitanti ed attrae innumerevoli turisti con le sue bellezze adagiate su un incessante sali-scendi intorno alla foce del fiume Tago: il castello, il tram 28, Belem e anche il mercato attirano le tante persone assetate che consentono un inaspettato brulicare di birrifici, pub e brewpub. Sono almeno due i posti irrinunciabili che dovete segnare sulle vostre cartine: la Cerveteca Lisboa, in Praca das Flores 62, e Quimera Brewpub in Rua Prior do Crato 6. Portogallo - Lisbona 6

Il primo si trova in prossimità della zona della movida della città, il Barrio alto: le scaffalature del locale in stile industriale sono piene di birre locali, europee ed americane mentre le spine sono votate prevalentemente (ma non esclusivamente) all’estero. Il gentilissimo proprietario del pub/beershop, che assicura di avere una discreta rotazione sulle birre alla spina, ha un menù fatto prevalentemente di appetizers come piccoli panini, polpette, scatolette e taglieri di affettati e formaggio: è ideale per un ricco aperitivo oppure perfetto per concludere la serata di ritorno dal Barrio alto. Vi consiglio di provare la formula dei sei assaggi a soli 9€, di circa 15 cl ciascuno, che permettono un approfondito test su una buona parte delle dodici vie presenti.
Il Quimera Brewpub invece si trova in prossimità dei Doca de Alcantara ed io ci sono arrivato scendendo dalla Praca Don Bosco, capolinea del tram 28. Il posto è veramente magico e ricorda una vecchia cantina, con i muri a mattoni e la luce soffusa che uniti all’abbigliamento della cameriera donano uno stile gotico all’intero ambiente. Il giorno in cui ci sono andato io le 10 spine erano occupate da un “ipa contest” tra birrifici portoghesi, incluso il Quimera: il proprietario mi dice che ha un impianto da 50 litri (cinquanta!!!) nel retrobottega e che fa cotte almeno un paio di volte alla settimana e che saltuariamente si fa produrre da alcuni birrifici “amici” che hanno impianti da 250 litri. Anche in questo caso il menù-test è particolarmente vantaggioso (7,50€ per i soliti 6 generosi assaggi) e per me era anche obbligato visto l’occasione di provare le IPA di birrifici locali. Il menù del Quimera è ricco di discretissimi hamburger, hotdog e piatti di carne, tutti ideali per un vero e proprio pasto.
Anche se non li ho visitati vi segnalo questi altri posti, da sfruttare a seconda di giorni a disposizione e itinerari: Duque Brewpub in Calcada do Duque 49, The Beer Station in Largo duque de Cadaval 17, LisBeer in Beco do Arco Escuro 1 e per finire la TapRoom di Dois Corvos in R. Cap. Leitão 94.
Portogallo - Lisbona 5Dove bere in Algarve
Il sud del Portogallo ricorda molto il nostro sud: molto bello e molto turistico. Nel mio pellegrinare vacanziero tra Lagos, Sagres, Vlanova de Milfontes e Tavira mi sono imbattuto in diversi bar e pub ben forniti di birra proveniente dalla capitale, ma sono riuscito a scovare e a bere due prodotti locali, alquanto deludenti: una Loura, witbier del birrificio Moura, ed una Algarve PaleAle del birrificio Marafada. Anche se la singola birra non è sufficiente per dare un giudizio su tutto un birrificio, mi sembra che per entrambi ci sia molto da lavorare: ho trovato le birre slegate, lontane dallo stile dichiarato e con una presenza discreta di diacetile. Ma se il caos del pub vi disturba, vi consiglio di tenere d’occhio i punti vendita “Soares” (che sono una specie di Eataly portoghese), dove si trovano le birre di MUSA e Dois Corvos da 0,33l a soli 2,49€, da prendere e consumare nella calma dell’alloggio.Portogallo - Lisbona (4)
Cosa si può dire della scena brassicola portoghese?
La situazione birraria lusitana è divertentissima e stimolante vista con gli occhi di un italiano: è come iniziare una nuova partita del tuo gioco preferito, ripartendo da capo. Si perchè succedono cose strane in un paese dove la craft revolution è arrivata da pochi anni con birrifici come Letra e Mean Sardine: è un mondo veloce, dove questi due birrifici hanno già perso il ruolo egemone. E’ un mondo giovane, con gestori e mastri nati dopo (e anche molto dopo) la nascita di New Albion Brewery che hanno praticamente by-passato la fase “belga” e producono secondo modernità privilegiando la moda, la beva e il luppolo: una Apa o una Ipa non mancano mai perchè il luppolo abbonda, diverse collaboration e birre speciali di compleanni o anniversari e si vedono Portogallo - Lisbona (1)perfino delle IGA (tipo quella del Birrificio Luiza). Il marketing è consequenziale a questa concezione: etichette belle, sgargianti o appariscenti sono la norma, così come nomi che non passano inosservati tipo “Mick Lager” e “Baltic Sabbath”. Ma anche il livello è, ad onor del vero, molto interessante con alcuni alti e bassi: per quello che ho assaggiato si va sul sicuro con MUSA e Dois Corvos che sono un passo avanti a tutti gli altri (nulla da invidiare a molti produttori danesi e inglesi), si beve mediamente bene con Passarola, Oitava Colina, Mean Sardine e Letra, mentre non sono ancora ad un livello accettabile LX, Moura e Marafada. Anche l’industria in Portogallo non rimane con le mani in mano: Sagres e SuperBOCK tentano acquisizioni (il gestore del Quimera giura di essere stato raggiunto da un’offerta che ha rifiutato con sdegno) e lanciano linee crafty. Se volte farvi un tuffo nel passato birrario fatelo alla svelta, perchè c’è da augurarsi che non passi troppo tempo prima che questo bellissimo ed interessante microcosmo esploda e si espanda.

BOA SORTE!