Eventi birra artigianale 28 Aprile – 1 Maggio: Campi di Birra e feste per il primo Maggio.

COSA BEVO IN GIRO per la sua prima volta ha dovuto fare una selezione tra gli appuntamenti scovati in rete, gli eventi birrari del prossimo lungo weekend erano davvero troppi per non fare una bella scrematura, lasciando solo un appuntamento per il fine settimana e un paio di feste per il primo maggio, che vi andiamo subito a raccontarvi.

IGA E DINTORNI, A CAMPI BISENZIO IL “VILLAGGIO DI PRIMAVERA”!

E cominciamo con un gran festival in Toscana. Nonostante sia alla prima edizione, Campi di Birra promette di essere una grande rassegna. In primis c’è la certezza dell’organizzazione, curata dal Comitato “Villaggio della Birra”. Gianni Tacchini e co. hanno deciso di fare un “Villaggio primaverile a tema”, nel pieno stile di Buonconvento. E così come nella cittadina nel senese, anche alla limonaia di Villa Montalvo a Campi Bisenzio ci saranno birre imperdibili. E come al Villaggio si comincerà al venerdì con una serata speciale. Dalle 18:00 sino alle 1:00 si terrà la Notte dei Pub con i locali specializzati di zona a spillare belle chicche. Archea Brewery e Diorama da Firenze, Sete Pub di Montevarchi, Struttura Birra di Prato e il TNT di Buonconvento animeranno la serata con splendide birre che potrete scoprire su questo post facebook.

cdb

Da sabato alle 12:00 fino alle 1:00 e con solito orario anche domenica 30 aprile, si terrà il vero e proprio festival con 13 birrifici italiani, ognuno dei quali alla spina avrà almeno una Italian Grape Ale, una birra dello stile BJCP tutto italiano, in cui si fa uso dell’uva, o del mosto di vino. Non indugiamo oltre e sveliamo i protagonisti della festa e la loro IGA. Tutte le birre che saranno presenti alla rassegna (non ci saranno solo IGA) le potrete invece leggere allo specifica pagina del sito ufficiale:

Birrificio Amiata: Briscola, prodotta con un 20% di mosto di vino Grand Manseng;

Barley: tutte le birre che porterà sono caratterizzate da mosto o sapa di uve principalmente sarde;

Birranova: Ruffiana, prodotta con l’impiego di uve di qualità Minutolo;

Bruton: Limes, prodotta con l’aggiunta in fermentazione di mosto di Vermentino della Fattoria di Magliano;

Ca’ Del Brado: U Baccarossa, Barrel Aged Ale con 10% di uva Centesimino e U Baccabianca, Barrel Aged Ale con 10% di uva Pignoletto;

Canediguerra: Objekt 250, realizzata utilizzando miele di Sulla e mosto fresco di uva Moscato e Devine, Strong Ale con mosto di uva moscata;

Birra dell’Elba: Tuscany Style, Barley Wine maturato in botte con l’aggiunta di Aleatico D.O.C.G.;

Birra dell’Eremo: Genesi, birra spumante con aggiunta di mosto di Verdicchio;

Birrificio Italiano: Marzarimen, prodotta con il 35% in peso di uve Marzemino del Trentino, GT, prodotta con il 25% in peso di uve Gewürztraminer del Trentino e Birra Verde, prodotta con il 30% in peso di uve Marzemino raccolte acerbe;

L’Olmaia: La5 Riserva, golden ale con maturazione di 18 mesi in botti di Riserva di vino Nobile di Montepulciano, per la prima volta rifermentata in fusto (non prcisamente una IGA, ma molto vinosa)

Montegioco: Open Mind, con uva croatina, e Tibir, con uva timorasso;

Sagrin: Roè, con mosto di Roero Arneis, e Monfrà, con mosto di Barbera d’Asti;

Birrificio Sorrento: Ligia, con mosto di Falanghina e Biancolella d’Ischia , Elea, con Mosto di Aglianico di Taurasi e Opis, Session IGA Chiara con mosto di Biancolella d’Ischia;

Toccalmatto: Jadis, Double Blanche con mosto d’Uva Fortana, Spontaneous, IGA a fermentazione spontanea con mosto di Garganega e Bacco & Arianna, Farmhouse Ale passata in botte con uva appassita sui tralicci;

Ci sarà inoltre un “angolino” dedicato alle creazioni di Cantillon e BFM, tanto per non farsi mancare nulla.

I costi sono di 4 Euro per l’acquisto del bicchiere serigrafato della manifestazione e consumazioni a gettoni dal costo di 1 euro cadauno, utilizzabili per le degustazioni e per il food. E poi laboratori, musica e tutto quello che un festival birrario deve avere, tutto ampiamente consultabile sul sito della manifestazione e nell’evento facebook.

Un appuntamento davvero immancabile. E chi se lo perde?!

IL BRAVO LAVORATORE BEVE ALLA GRANDE PER LA SUA FESTA

E andiamo velocemente a vedere cosa ci offre la birra di qualità per il primo maggio. Vi segnaliamo due eventi di rilievo ovvero Opperprimomaggio e il Primo Maggio da Stavio.

oppPartiamo con la festa organizzata da Opperbacco in collaborazione con l’Agripub e il ristorante Al Belvedere, che presso l’impianto del birrificio a Notaresco (TE) hanno allestito una bella festa.

Dalle 10:00 del mattino n una larga selezione di birre Opperbacco alla spina e qualche birra ospite, dieci vie a soddisfare la sete, gastronomia e cibo locale, tavoli e panche a disposizione di tutti, dj set e ben 4 concerti di musica fino a tarda sera! Non c’è dubbio sia la festa ideale per rilassarsi al meglio.

A Roma quei bravi ragazzi di Stavio hanno messo su per il primo maggio un festino tipico di staquei bravi ragazzi di Stavio (e vabbè la ripetizione, è rafforzativa).

Birre buone, ospiti di tutto rilievo, che poi son “gli amici di sempre” e tanta allegria come sempre, dalle 12:30 fino a notte fonda.

Dall’Arrogant Pub, Alessandro “Alle” Belli si metterà ai fornelli, presenti i mastri di Montegioco, Bi-Du, Archi e Dada che sicuramente non si presenteranno a mani vuote, cocktails alla spina grazie a Marco del Must e poi tanta cultura e musica, tutte le info raccolte nell’evento facebook assolutamente da consultare.

Buona festa dei lavoratori, e buona birra!!!!