Evento birra artigianale 7 – 9 ottobre: EurHop, Roma caput mundi della birra di qualità

Dopo una breve pausa dettata da una serie di impegni molto importanti, quasi quanto la birra, riparte finalmente il COSA BEVO IN GIRO, ancora incentrato su un solo evento, non certo perché non ve ne siano, ma proprio perchè la manifestazione che andremo a presentarvi le offusca tutte, così come è successo con Il Villaggio della Birra e Fermentazioni.

Roma, al Salone delle Fontane, venerdì 7, sabato 8 e domenica 9 ottobre, andrà in scena la quarta edizione di EurHop, il festival internazionale della birra artigianale, un appuntamento imperdibile per tutti gli appassionati che hanno voglia di assaggiare le birre più interessanti del momento dell’intero panorama brassicolo mondiale.

eurhopE quando si parla di tutto il mondo non si esagera. La sinergia tra l’organizzazione impeccabile di Publigiovane Eventi (editrice della rivista nazionale di settore più apprezzata, Fermento Birra Magazine) e la selezione del Ma Che Siete Venuti A Fà, lo storico pub in trastevere di Manuele Colonna, ha creato una manifestazione che ospiterà ben 66 birrifici provenienti da ogni angolo del “pianeta craft”, viaggiando tra tradizione e innovazione, da birre in pieno stile a birre particolarissime, tutte accumunate dall’essere nell’olimpo della altissima qualità. Partiamo proprio dall’elencare i produttori esteri:

  • Alebrowar (POL)
  • Artezan (POL)
  • Bagby Beer (USA)eur-by
  • Brasserie De La senne (BEL)
  • Brewski (SVE)
  • Cantillon (BEL)
  • Cloudwater (ENG)
  • Cromatry (SCO)
  • Crow Brewery (SRB)
  • Dry & Bitter (DAN)
  • Edge Brewing (SPA)
  • Fjäderholmarnas (SVE)
  • Freigeist (GER)
  • Fyne Ales (SCO)
  • Gänstaller (GER)
  • Jopen (NED)
  • Kees (NED)
  • Kingpin (POL)
  • Koompan (NED)
  • Lenny’s (GER)
  • Lervig (NOR)
  • Magic Rock (ENG)
  • Maui Brewing (USA)
  • Selezione Moeder Lambic (BEL)
  • Moor Beer Co (ENG)
  • Närke (SVE)
  • Oxbow (USA)
  • Pivovar Raven (CZE)
  • Pracownia Piwa (POL)
  • Stone Brewing (USA/GER)
  • Warpigs (DAN)
  • Selezione di birrifici portoghesi a cura di Artbeerfest: Letra, Post Scriptum, Mean Sardine, Dois Corvos

Occhi sgranati? Capisco. C’è il vero imbarazzo della scelta, si può assaggiare davvero di tutto, dalle classiche belghe e tedesche, alle “new generation” americane e nord europee, senza disdegnare le nuove frontiere della penisola iberica e dell’est europeo.

Ma anche la selezione nostrana è formata dai migliori birrifici italiani, sapientemente mixati tra “mostri sacri” e giovani realtà, che ben rappresenta l’intero territorio brassicolo nazionale. Elenchiamo le eccellenze italiche riportando la regione di appartenenza:

  • Amiata Brewing Company (nuovo progetto di Birra Amiata, TOSCANA)
  • Antica Contea (FRIULI VENEZIA GIULIA)
  • Baladin (PIEMONTE)
  • Birrificio di Cagliari (SARDEGNA)
  • Birrificio Italiano (LOMBARDIA)
  • Brewfist (LOMBARDIA)
  • Bruton (TOSCANA)
  • Canediguerra (PIEMONTE)
  • Birra del Carrobiolo (LOMBARDIA)
  • CR/AK (VENETO)
  • Croce di Malto (PIEMONTE)
  • Birrificio del Doge (VENETO)
  • Birrificio del Ducato (EMILIA ROMAGNA)
  • Eastside (LAZIO)
  • Birra Elvo (PIEMONTE)
  • Birra dell’Eremo (UMBRIA)
  • Etnia (LOMBARDIA)
  • Extraomnes (LOMBARDIA)
  • Hilltop Brewery (LAZIO)
  • Foglie d’Erba (FRIULI VENEZIA GIULIA)
  • Lambrate (LOMBARDIA)
  • Lariano (LOMBARDIA)
  • Loverbeer (PIEMONTE)
  • Mastino (VENETO)
  • MC 77 (MARCHE)
  • Montegioco (PIEMONTE)
  • No Tomorrow (ex Pogue Mahone, LOMBARDIA)
  • Birra Perugia (UMBRIA)
  • Rebel’s (LAZIO)
  • Ritual Lab (LAZIO)
  • Rurale (LOMBARDIA)
  • Stradaregina  (LOMBARDIA)
  • Toccalmatto (EMILIA ROMAGNA)
  • Vento Forte (LAZIO)

Wow! Sicuramente una selezione del genere non si incontra mai in Italia, se non ad EurHop, evento nel quale tra l’altro si lanciano nuove creazioni e nuovi progetti. E’ questo, i birrifici e le loro birre, il vero salavalore aggiunto di questo evento rispetto ad altri. E visto che si parla di festival birrari non è mai così scontato porre l’attenzione organizzativa proprio sui protagonisti della manifestazione. Fantastica ad esempio la consegna all’ingresso (del costo di 10 € comprensivo di bicchiere della festa, sacca portabicchiere e 3 gettoni per degustazioni del valore di un euro cadauno) di una vera e propria guida con la mappa del salone e la descrizione di tutte le birre presenti.

Certo non è stato dimenticato il contesto food, fondamentale per poter sorreggere le decine di assaggi a cui ci sottoporremo, con la Caffetteria Palombini Eur, l’Elettroforno Frantoni, Apefritto e gli Arrosticini Tornese.

E poi momenti didattici con degustazioni “live” curate da Lorenzo “Kuaska” Dabove e il sabato alle 15 un workshop gratuito curato dal gruppo facebook Analfabeti della Birra sulla moda del momento, le birre Juicy (se effettivamente esistono), con confronto tra gli esperti Stefano Ricci ed Eric Novielli con supporto di alcuni birrai “esperti” del genere.

Da sottolineare anche la parte solidale del festival che ha appoggiato l’iniziativa di Unionbirrai e terrà uno spazio dedicato alla vendita della birra prodotta da 30 birrai, il cui ricavato sarà devoluto a favore dei colpiti dal sisma dello scorso agosto del centro Italia. 

Da tenere sott’occhio fino a domani i canali social dell’evento e il sito ufficiale, che sicuramente riserveranno qualche sorpresa. Non resta che aspettare il weekend (orari dalle 17:00 alle 3:00 venerdì, sabato dalle 12:00 alle 3:00 e domenica dalle 12:00 alle 24:00) per poter godere di un’atmosfera unica nel Salone delle Fontane in zona Eur, suggestiva location arredata per l’occasione con installazioni industriali (tubi innocenti, tavole, giunti, ecc.), ed ovviamente poter bere birre che difficilmente riusciremo a rincontrare nei nostri bicchieri.

In esclusiva per bevisolote.it abbiamo intervistato uno dei fondatori di Publigiovane Eventi Luca Migliorati, da cui potrete raccogliere dalle sue parole quanta passione e dedizione, con Manuele Colonna, abbia messo in gioco per costruire questo fantastico (e lo dico da chi due anni fa c’è andato) festival e di cosa si aspetta dalla manifestazione. E c’è anche uno scoopettino… non vi resta che ascoltarlo, magari durante il viaggio che dovrete affrontare per raggiungere la Capitale italiana e, questo weekend, della birra di qualità mondiale.

Salute, e buon divertimento! Appuntamento al prossimo COSA BEVO IN GIRO, la nostra rubrica degli eventi birrari, dove ci si diverte, bevendo bene!

 

Un pensiero riguardo “Evento birra artigianale 7 – 9 ottobre: EurHop, Roma caput mundi della birra di qualità

I commenti sono chiusi